La remissione “tacita” della querela

Scritto da: Andrea Mandolesi
20 Febbraio 2009

 

 

Si segnala all’attenzione dei lettori, la recente sentenza della Corte di Cassazione a Sezione Unite, in materia di remissione tacita della querela.

 

 

La citata sentenza, analizza la possibilità di ritenere la remissione tacita della querela nel caso di omessa presentazione all’udienza del querelante, nonostante l’invito del giudice a comparire (ovvero, con l’avvertimento che, la mancata giustificata comparizione, sarà da considerarsi quele remissione tacita di querela).

 

 

Una questione assai dibattuta e che pare, con la sentenza in parola, essere risolta in favore della impossibilità di considerare la mancata comparizione della parte (querelante) come implicita volontà di rinunciare alla sua pretesa punitiva.

 

 

Leggi la sentenza del 30/10/2008 della Corte a Sezione Unite.